Marina lavora nel settore socio-educativo e nella fragilità intellettiva da più di vent’anni. Dal 1998 è presente all’interno del centro Samarkanda, da subito come educatrice, poi come coordinatrice e arteterapeuta. Con i suoi utenti e colleghi, ama occuparsi dei laboratori artistici-manuali, prendersi cura della parte relazionale tra utenti, famiglia, professionisti e volontari, dedicarsi alla programmazione socio-pedagogica sempre in evoluzione.

I suoi tratti distintivi sono: amore per l’arte, riflessione e passione professionale.